Il percorso criminale della famiglia Biden

Traduttore: Valerio    Correzione di bozze: 文复

La gente di fede probabilmente sa che tutto ciò che facciamo è registrato in cielo, e i nefasti rapporti della famiglia Biden con il Partito comunista cinese sono ben documentati nei documenti di Hunter Biden. Proprio “La rete della giustizia è ampia, ma nessuno sfugge.”

Dal 1979 al 2004 è stato il periodo dei primi contatti di Joe Biden con il Partito comunista cinese. Nel 1979, all’età di 36 anni, Joe Biden era un senatore del Delaware che trascorse alcuni giorni con Deng Xiaoping come rappresentante del governo degli Stati Uniti. Nel 1997 Biden è diventato il membro più importante della commissione per le relazioni esterne del Senato. In quel periodo, Biden ha sostenuto la legislazione sul libero scambio e ha contribuito ad aiutare il Partito Comunista Cinese ad entrare nell’Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC). Nel 2001 Biden è diventato presidente del Comitato per le relazioni estere del Senato, lo stesso anno in cui il PCC è stato autorizzato ad entrare nel WTO(OMC), e nel 2004 ha incontrato Yang Jiechi.

La famiglia Biden è stata accusata di aver ostacolato le leggi finanziarie della campagna elettorale dal 2005 al 2006. Nel 2005, i soci di Hunter Biden hanno costituito la Rosemont Capital, nel 2006, Hunter e suo fratello James sono stati premiati con il Paradium, un fondo speculativo paradigmatico (Paradium). Nel 2007 hanno iniziato a incontrare i politici del Partito comunista cinese e il 1° gennaio Joe Biden è stato rieletto presidente della Commissione per le relazioni estere del Senato. Il 7 gennaio Biden ha annunciato la sua seconda candidatura alla presidenza, il 18 gennaio Hunter si è dimesso da amministratore delegato di Paradium e il 5 settembre Bulger e Lin hanno fondato Thornton.

Gli anni 2008 e 2009 sono stati l’inizio della cooperazione di Biden con l’agenzia cinese per le relazioni diplomatiche, Il 14 marzo 2009 è stata acquisita la Rosemont Solebury Capital. Il 9 luglio 2009 Bulger e Lin hanno fondato la Solebury Thornton Consultants Ltd. a Pechino, il 23 agosto 2009, Biden è stato scelto come compagno di corsa per il vicepresidente Obama, nel settembre 2009, Hunter ha fondato Seneca Global Advisors, un’organizzazione che aiuta le piccole e medie imprese ad espandere la loro presenza sul mercato negli Stati Uniti e in altri paesi, Biden è stato eletto il 47° vicepresidente degli Stati Uniti il 4 novembre 2008, 27-28 luglio 2009 First S&ED Washington, D.C. Il 29 luglio 2009 Rosemont Seneca Advisors LLC viene acquisita nel Delaware, si e’ tenuto il First Dino US Provincial Legislative Leaders Forum dal 10 al 15 novembre 2009.

Il 2010 è stato l’anno in cui Hunter ha inseguito il denaro del partito comunista cinese, nel 2010 la Rosemont Realty ha ottenuto BGK, BGK possiede 135 edifici commerciali in 22 stati, Hunter è stato scelto come consulente gestionale di BGK, Il 7 aprile 2010 Hunter ha incontrato Ji, il presidente di SSF Equity Assets.

Il 2011 è stata la visita non ufficiale non confermata di Hunter in Cina, dal 18 al 20 aprile 2011, Hunter ha visitato banche e aziende di Taiwan, insieme al presidente di Thornton, Bulger e all’amministratore delegato Lin,

Biden ha viaggiato in Cina e nel Sichuan nel 2011, Il 17 agosto 2011, Biden ha visitato il ministro degli Affari Esteri della Cina, Yang Jiechi, Biden e Hu Jintao si sono incontrati nella Sala Grande del Popolo a Pechino il 19 agosto, Biden ha tenuto un discorso all’Università del Sichuan il 22 agosto,  il 28 novembre, Thornton e il China Council for the Promotion of International Trade (CCPIT) hanno organizzato insieme al CCPIT un evento commerciale a New York City, che ha visto la partecipazione di partner senior della Bank of America.

Il 2012 è stato il primo accordo di Hunter con il Partito Comunista Cinese “Wanxiang Group”, Biden e Xi si sono incontrati in California il 17 gennaio 2012, il 19 gennaio, i consulenti globali di Hunter’s Seneca Global Advisors hanno aiutato Great Point, una start-up statunitense nel settore delle tecnologie energetiche, a ricevere un investimento azionario di 4,2 miliardi di dollari dal Wanxiang Group e un investimento in fondi per progetti da 1,25 miliardi di dollari, è stato il più grande investimento di capitale di rischio negli Stati Uniti quell’anno. Il Gruppo Wanxiang era un conglomerato industriale con legami politici di lunga data con il Partito comunista cinese, a causa di questo investimento, il Wanxiang Group ha beneficiato delle politiche degli Stati Uniti influenzate da Biden. Nel 2013, Wanxiang Group ha ricevuto la massa fallimentare di A123, un fornitore di batterie agli ioni di litio per automobili e di sistemi di batterie. Nel 2014 il Gruppo Vientiane ha vinto l’asta fallimentare della proprietà di Fiesta Motors. Fiesta Motors era un impianto di produzione di auto sportive ibride plug-in fuori produzione, Sia Fiesta Motors o A 123 è un’operazione di produzione di auto con sede nel Delaware finanziata dal governo degli Stati Uniti, e il Delaware è la città natale di Biden! Ciò significa che il Wanxiang Group stava ottenendo questa tecnologia attraverso il supporto dei contribuenti americani.

Il 2013 è stato il secondo accordo di Hunter con il CCP per BHR, il 4 dicembre 2013 Hunter ha accompagnato Biden in un viaggio ufficiale in Cina, il viaggio è coinciso con il viaggio ufficiale di Viktor, il presidente di Ucraina, hanno firmato il contratto per BHR, il 16 dicembre 2014, secondo i registri della State market regulatory administration (SMRA), BHR è stata acquisita a Shanghai.

Il 3 ottobre 2014, Biden ha detto in un discorso: “Voglio che la Cina abbia successo! È nel nostro interesse che abbiano successo economicamente. Il 2015 ha segnato il terzo accordo di Hunter con la Cina, il Sino-oceano,  Biden si incontra con il consigliere di Stato cinese Yang Jiechi al S&ED 2015 a Washington, DC, il 23 gennaio,  alla stessa data, il 30% delle azioni BHR detenute da Rosemont, Seneca, Thornton è stato diviso in due parti, mentre la quota statunitense è detenuta da Rosemont, Seneca, Bohai LLC e Thornton LLC.

L’8 settembre 2016, China Molybdenum ha stipulato un accordo con Freeport-McMoRan per l’acquisto 56% dell’equita’ di una società che possiede diritti minerari nella Repubblica del Congo, mentre BHR potrebbe acquistare il restante 24%.  Nel maggio 2017 Hunter ha incontrato privatamente il presidente del CEFC Simon Ip in un hotel di Miami, dove ha accettato un diamante da 2,8 carati, secondo i dati dell’SMRA del 23 ottobre 2017.Hunter ha acquistato una quota del 10% di BHR, e il 18 novembre 2017 l’ex politico di Hong Kong Hou Chi-ping è stato arrestato all’aeroporto JFK con l’accusa di corruzione e riciclaggio di denaro. Ha chiesto l’assistenza di Hunter.

Nel 2019 Hunter nega di aver tratto profitto dai contratti cinesi, il 2 maggio Biden cita “la Cina non vuole competere con gli Stati Uniti”, il 3 maggio riferisce che BHR ha investito in Face++, una società di sorveglianza cinese che sviluppa software di riconoscimento facciale principalmente per l’uso da parte delle forze dell’ordine cinesi, tra cui il targeting per le minoranze etniche musulmane. Nel settembre 2019, Biden ha dichiarato di non aver mai discusso con Hunter sul suo contratto con la Cina.

E il record del 2020? Dio dice: “Biden perdera’ la sua campagna presidenziale! Andrà all’inferno!”

0
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments